Fondazione Rotary

La TRF

La Fondazione Rotary (TRF) del Rotary International venne istituita nel 1917 dall’allora 6° presidente del Rotary International, l’Arch. C. Klumph come fondo di dotazione del Rotary International. Ricevette la sua denominazione attuale al congresso internazionale del 1928. Nel 1931 fu organizzata in ente fiduciario e nel 1983 divenne società senza fini di lucro, o not-for-profit, in conformità alle leggi dello Stato dell’Illinois (USA). Le prime significative contribuzioni le ricevette solo nel 1947 con la morte di Paul Harris. La sua sfera d’intervento è finalizzata ad attività di beneficenza condotte sotto la supervisione di un consiglio di amministrazione e in conformità con il suo atto costitutivo e il regolamento.

 

 

Missione

 

La missione della TRF, il cui motto è “To do good in the world” (Fare del Bene nel Mondo), è di affiancare e sostenere il Rotary International nella realizzazione del suo Scopo, ossia di promuovere l’intesa, la tolleranza e la pace tra i popoli.  La Fondazione Rotary fa del bene nel mondo mediante programmi umanitari e culturali condotti a livello locale, nazionale e internazionale ed attraverso il programma straordinario “Polio Plus”.

 

 

Programmi culturali (educativi)

 

Borse di studio

La Fondazione sponsorizza uno dei più estesi programmi di borse di studio del mondo. Dal 1947 al 2013 quasi 47.000 borsisti provenienti da 110 Paesi hanno usufruito di borse per un totale di 476 milioni di USD. Dal 1° luglio 2013 le borse di studio sono finanziate direttamente dai club e distretti con la collaborazione con la Fondazione Rotary.

 

Vocational Training Exchange (VTE) ex GSE (Group Study Exchange)

Programma per l’Aggiornamento Professionale di giovani professionisti (25-40 anni) non rotariani che si recano all’estero per un periodo di 3-4 settimane.  Questo programma è organizzato ogni anno da ciascun distretto Rotary in collaborazione con un distretto di un altro paese. Ogni distretto sostiene le spese di viaggio dei suoi professionisti verso il paese ospitante mediante una Sovvenzione Distrettuale. Da parte loro, i club di ogni distretto si fanno carico dell’organizzazione delle attività di aggiornamento, vitto e alloggio dei professionisti che ospitano. Dal 1965, anno di avvio dell’ex GSE hanno beneficiato del programma alcune decine di migliaia di giovani professionisti provenienti da oltre 100 Paesi, per un totale di circa 100 milioni di dollari.

 

Borse di studio della pace del Rotary

Assegnate ogni anno direttamente dalla Fondazione Rotary a un massimo di 100 laureati intenzionati a frequentare corsi di master o corsi di aggiornamento professionale presso i sette Centri rotariani di studi internazionali.

 

 

Programmi umanitari

 

Le sovvenzioni umanitarie finanziano iniziative proposte da club e distretti.

Tali iniziative devono garantire la partecipazione diretta dei Rotariani mediante interventi concreti a favore di persone e comunità in stato di bisogni umanitari specifici. Esse si suddividono in:

 

Sovvenzioni Distrettuali

Sostengono borse di studio e attività umanitarie o di volontariato. Sono sponsorizzate da club e distretti rotariani e sono destinate a progetti locali e/o internazionali fino a un importo massimo di 30.000 US$

 

Sovvenzioni Globali

Contribuiscono al finanziamento di progetti internazionali sponsorizzati da club e distretti rotariani per importi da un minimo di 30.000US$ fino a un massimo di 200.000 US$.

 

Questi progetti devono essere sostenibili e devono essere realizzati in una o più delle seguenti aree di intervento:

 

  • PACE E PREVENZIONE/RISOLUZIONE DEI CONFLITTI
  • PREVENZIONE E CURA DELLE MALATTIE
  • ACQUA E STRUTTURE IGIENICO-SANITARIE
  • SALUTE MATERNA E INFANTILE
  • ALFABETIZZAZIONE E EDUCAZIONE DI BASE
  • SVILUPPO ECONOMICO E COMUNITARIO

 

Programma straordinario “PolioPlus”

 

PolioPlus è un’iniziativa prioritaria che ha la precedenza su tutti gli altri programmi fino a quando non sia conseguito l’obiettivo della completa e definitiva eliminazione della poliomielite. L’iniziativa è stata lanciata nel 1985 e finora ha permesso di raccogliere oltre 700 milioni di dollari da parte dei Rotariani e mobilitare migliaia di volontari che hanno reso possibili campagne massicce d’immunizzazione e attività di sorveglianza e monitoraggio virologico in tutto il mondo. L’impegno e i risultati del Rotary hanno ispirato in parte l’iniziativa mondiale di eradicazione lanciata dall’Assemblea mondiale della sanità nel 1988. La Fondazione Bill & Melinda Gates partecipa attivamente alla campagna End Polio Now della Fondazione Rotary.

 

 

Il programma fornisce risorse umane e finanziarie, sostegno logistico e consulenza strategica a un’ampia gamma di iniziative antipolio, come le campagne di vaccinazione porta a porta, le “giornate nazionali d’immunizzazione”, le attività di sorveglianza e monitoraggio virologico e le campagne di informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica e delle autorità interessate.

La Commissione internazionale PolioPlus (CIPP) coordina tutti gli aspetti del programma. Le proposte d’intervento a sostegno della campagna antipolio sono sviluppate tramite consultazione formale con le controparti più appropriate, come l’UNICEF, il CDC americano e l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

 

In conformità con quanto stabilito dal Consiglio di legislazione nel 1995, gli Amministratori ribadiscono che l’eliminazione completa e definitiva della malattia sia e debba rimanere l’obiettivo principale del Rotary International e della sua Fondazione sino al giorno in cui il mondo intero non sarà dichiarato ufficialmente libero dal virus della poliomielite.

 

Le iniziative della Fondazione Rotary vengono finanziate attraverso:

 

a. Contributi al Fondo Annuale

Icontributi volontari da parte dei rotariani, dei club e dei distretti sono investiti per tre anni, dopodiché:

 

  • 50% del contributo originale ritorna a disposizione del distretto, come Fondo di Designazione Distrettuale (FODD). Questo fondo può essere utilizzato dal distretto per finanziare le Sovvenzioni Distrettuali e le Sovvenzioni Globali (vedi sopra).
  • 50% del contributo originale va al Fondo Mondiale ed è destinato al sostegno delle Sovvenzioni Globali e degli altri programmi della Fondazione Rotary.

Gli interessi da investimenti vanno a coprire le spese amministrative per la gestione dei progetti; eventuali eccedenze vanno a beneficio dei programmi educativi e umanitari.

 

b. Contributi e Donazioni al Fondo di Dotazione (Endowment Fund)

Il Fondo di Dotazione costituisce il capitale della Fondazione Rotary. Le rendite derivanti dagli investimenti di questo capitale sono utilizzate per i programmi della TRF. Lo scopo di questo fondo è sostanzialmente quello di assicurare un livello base dei programmi e di facilitare il lancio di nuovi programmi e la crescita di quelli in essere.Si può contribuire al Fondo di Dotazione con:

 

  • Lasciti testamentari
  • Rendite vitalizie
  • Donazioni in contanti, beni o investimenti
  • Contributi al Fondo PolioPlus

 

A questo fondo particolare i rotariani hanno destinato, nel tempo, oltre 700 milioni di USD utilizzati a sostegno del programma Polio Plus e al suo obiettivo principale, l’eliminazione della poliomielite in tutto il mondo.

 

Oggi non sono richiesti ulteriori contributi. I rotariani e i club che desiderassero in ogni caso devolvere delle somme a detto fondo sono invitati di contattare preventivamente il presidente della commissione distrettuale Fondazione Rotary per definire la destinazione esatta (nazione ed evento) a cui collocare l’importo (Partner PolioPlus, NID, SNID ,….).

 

 

 

Riconoscimenti per i contributi versati

 

Ai sostenitori finanziari della TRF gli Amministratori concedono vari tipi di riconoscimento.

Da tener presente che tutti i riconoscimenti vengono assegnati tramite i Rotary Club designati dai donatori.

 

  • Sostenitore della TRF: è chiunque versi almeno 100 US$ l’anno al Fondo Annuale (programmi)
  • Amico di Paul Harris (PHF): è chi abbia versato, o colui in nome del quale sono stati versati, almeno 1.000 US$ al Fondo Annuale, al Fondo PolioPlus, al Partner PolioPlus, come pure direttamente al Fondo Mondiale.
  • Amico multiplo di Paul Harris: è chi abbia versato, o colui in nome del quale sono stati versati, contributi supplementari di 1.000 US$ ai fondi di cui sopra
  • Benefattore: è colui che ha notificato per iscritto agli Amministratori di aver previsto lasciti nel proprio testamento, o in altri documenti, a favore della TRF; così come colui che effettua versamenti singoli di almeno 1.000US$ al Fondo permanente
  • Membro della Bequest Society: sono le persone o coppie che hanno previsto un lascito nel proprio testamento di almeno 10.000 US$. Se non specificatamente indicato dal donatore, la donazione viene imputata al Fondo permanente
  • Grandi donatori: sono le persone che effettuano donazioni superiori a 10.000 US$.

 

 

 

NOTA: Si può approfondire ed aggiornare la conoscenza sulla Fondazione Rotary e sulle attività consultando il sito www.rotary.org, entrando nella sezione  "Il mio Rotary".

Associazione Distretto 2032 Rotary International
C.F. 9 5 1 5 1 4 3 0 1 0  5

© DIstretto 2032 Tutti i diritti riservati